COMPONENTI DELLA GIURIA

COMPONENTI DELLA GIURIA:

SEBASTIANO FAVITTA (Presidente di Giuria)

(Caltagirone, 1957), cultore della fotografia e fotografo. Vive e lavora a Caltagirone. La sua ricerca fotografica, sviluppata nel corso degli anni, si avvale di una cura particolare della fase della ripresa a tempi lunghi, a mano libera, così da creare e riprendere nuove immagini. Durante la ripresa, la fotocamera viene quasi proiettata, con movimenti fulminei, ritmati e simultanei della mano, verso il soggetto che, in tal modo, vibra, si movimenta e si sfalda scomponendosi sotto l’azione della luce. Il paesaggio, naturale, antropico e antropologico viene esplorato e reinterpretato concentrando l’occhio fotografico sul particolare che, nella sua finitezza chiara e intellegibile, si propone a metafora del tutto. La sua fotografia prende ispirazione dagli acquerelli, pastelli e olii sia di William Turner e di quelli di Piero Guccione. La luce è la protagonista assoluta nelle sue foto ama dire “fotografo ciò che non so dipingere e fotografando come se dipingessi”

Da oltre 15 anni ,associa la sua ricerca artistica all’attività di promozione e conoscenza della cultura fotografica, allo studio della sua storia e dei suoi autori. Dal 1998, anno della fondazione della Galleria Fotografica Luigi Ghirri, al 2014 è stato impegnato nella curatela di mostre fotografiche, nell’attività di promozione culturale svolta in collaborazione con l’associazionismo, gli enti locali e le istituzioni. Nel 2003 collabora con l’Associazione Nazionale Arti fotografiche nel progetto di istituzione a Caltagirone di un Museo della Fotografia Storica e Contemporanea per conto della Provincia Regionale con l’incarico gratuito di consulente scientifico e culturale.

SANTO EDUARDO DI MICELI

Nasce nel 1967 a Decines (Lyon) in Francia. Comincia a fotografare all’inizio degli anni ’90 durante i suoi studi alla facoltà di architettura di Palermo dove si laurea. La sua ricerca fotografica approfondisce i temi della fotografia contemporanea indagando il rapporto tra i luoghi dell’abitare dell’uomo e il loro destino in una civiltà sempre più alla deriva. Cultore della materia dal 2004 al 2010 in Teoria e Storia della fotografia alla Facoltà di Architettura di Palermo. Ha insegnato fotografia – fotografia del paesaggio come professore a contratto nel 2007. Ha insegnato Teoria e Storia della Fotografia al C. S. F. a Palermo dal 2009 al 2012. Ha insegnato Teoria e Storia della Fotografia al Centro Arti Visive Sikanie a Catania nel 2015. Insegna con il progetto “ La Squadra di Calcio” al S.A.L di Catania.

Nel giugno 2012 coordina un gruppo di fotografi siciliani che con il titolo Bbeddu Veru, espongono a Farm a Favara. È membro di giuria in vari Photo Festival nel 2012, 2013, 2014, 2015.

Nel febbraio 2013 è tra i soci fondatori dell’Associazione Culturale Photo Graphia, di cui è attualmente presidente con cui promuove i progetti fotografici degli autori che ne fanno parte.

Nel 2016 è curatore della mostra di un gruppo di 10 autori di Photo Graphia con cui ha realizzato una rassegna di fotografia contemporanea col tema “La Fotografia del territorio e delle città”.

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI

Santo Eduardo Di Miceli, Il viaggio come visione, Cyberzone Edizioni, Palermo, 2000;

Santo Eduardo Di Miceli, Villa Genna restituita, Linea Autoproduzioni, Palermo, 2001;

AA.VV., Mediterranea, Federico Motta Editore, Milano, 2005;

AA.VV., San Cataldo, Feste Religiose, Fondazione Ignazio Buttitta, Palermo, 2008;

AA.VV., Sguardi sul Mare, Frammenti, Associazione Culturale, Savona, 2009;

Santo Eduardo Di Miceli, Feste Religiose, Edizioni Arianna, Geraci Siculo, 2009;

AA.VV., Santa Tecla 5 visions, Ajuntament de Tarragona, Tarragona, 2010;

Santo Eduardo Di Miceli, (a cura di), Bbeddu Veru, Photo Graphia, Associazione Culturale, San Cataldo, 2012;

Santo Eduardo Di Miceli, Linea di Sponda, Photo Graphia, Associazione Culturale – Paruzzo Editore, Caltanissetta, 2016.

MICHELE DI DONATO

Michele Di Donato è nato in Puglia nel 1968 e vive in Sicilia da circa vent’anni. Dopo gli studi di economia aziendale lavora come formatore PNL e Analisi Transazionale e come consulente di marketing e comunicazione. Si dedica alla fotografia sin da piccolo, all’inizio da autodidatta e poi studiandola e approfondendola in numerosi corsi e master. Svolge regolarmente workshop, in diversi contesti formativi, sulla percezione visiva, sulla composizione fotografica e sulla lettura delle immagini. Lettore di portfolio in numerose rassegne di fotografia, dal 2018 entra a far parte del progetto ISP Italian Street Photography, per il quale svolge experience formative di Street Photography in qualità di mentore. Sempre nel 2018 è stato selezionato dall’archivio S.A.C.S. del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea – Museo Riso di Palermo e, nello stesso anno, entra a far parte del COLLETTIVO NEUMA insieme ad altri artisti siciliani. Michele fotografa per necessità, e questo suo modo viscerale di scrivere con le immagini gli ha consentito di ricevere apprezzamenti a livello nazionale e internazionale fra i quali il Moscow International Foto Award 2015 e 2016 in RUSSIA, la 16° edizione del China International Photographic Art Exhibition, l’International Salon of Fine Art Photography 2016 in INDIA, il 6th China International Digital Photography Art Exhibition 2017 in CINA, il Tokyo International Foto Award 2017 in GIAPPONE  e il SONY WORLD PHOTOGRAPHY AWARD 2017 nel quale ha conseguito l’onoreficenza di “Commended as Top 50 in the World” nella categoria Open Architecture. Le sue immagini sono state pubblicate su magazines come Reflex, Foto CULT, Click Magazine, Cities, Die Angst Munich, L’Oeil de la Photographie Paris, F-STOP Magazine, Spectrum, Gente di Fotografia e fanno parte di molte collezioni pubbliche e private e sono state esposte in numerose MOSTRE personali in tutto il mondo. Attualmente è rappresentato dalle seguenti gallerie d’arte: Singulart (Parigi), Saatchi Art (New York).

ENZO GABRIELE LEANZA

Catania 1975. Dottore di ricerca in Editing e docente di Fotografia e Storia dell’Arte.

Ha insegnato Storia e Tecniche della Fotografia e Storia della Fotografia di Moda in vari corsi di laurea e master dell’Università di Catania e ha diretto numerosi laboratori didattici sulla fotografia di moda, l’autoritratto e il paesaggio contemporaneo presso il DISUM di Catania.

Da più di vent’anni è Docente FIAF e ha tenuto decine di corsi fotografici di base e avanzati, ha diretto numerosi workshop e ha presentato le sue ricerche in conferenze e convegni in tutta Italia. E’ stato Direttore Artistico dell’Etna Photo Meeting e inventore del Premio Pistarà.

Ha collaborato con le riviste fotografiche Fotoit e Riflessioni e negli anni ha scritto numerosi testi di critica fotografica e di storia della fotografia e ha curato numerose mostre fotografiche di grandi autori della fotografia italiana e internazionale (Colombo, Heylen, Kriegelstein, Lasalandra, Masturzo, Pistarà, Radino e Vannicola) e di giovani promesse, oltre a una serie di mostre collettive, tra le quali ricordiamo “Il linguaggio del corpo” (Monastero dei Benedettini di Catania, 2001).

Incontri fondamentali per la sua formazione fotografica sono stati quelli con il critico Pippo Pappalardo, con la storica della fotografia Nicoletta Leonardi e con i fotografi Cesare Colombo, Vittore Fossati, Nino Migliori e Gianni Pistarà.

Nel 2014 ha fondato l’Associazione Culturale The Dead Artists Society con l’intento di promuovere iniziative culturali ed editoriali nell’ambito della fotografia e dell’arte contemporanea. Il bookzine di cultura fotografica Spectrum è il suo progetto più recente

ANDREA SCIRE’

Andrea Scirè nasce a Catania nel ’78. Durante i primi anni di università, si accosta alla fotografia che oggi considera come il jazz: “un’estemporanea improvvisazione sul tema della vita.”

Dopo un’intensa esperienza come biologo in Africa, rientra in Italia e decide di focalizzarsi completamente alla comunicazione creativa; i continui studi in ambito di Visual Communication e Imaging lo portano in breve tempo a diventare docente Certificato Adobe® e Creative Web Designer per diverse agenzie di Comunicazione Web Italiane.

Nel corso degli anni, sperimenta i vari generi fotografici, concentrandosi dal 2014 sulla fotografia di strada. Fonda fotostreet.it, oggi tra i più noti blog dedicati alla street photography (29esimo nel rank mondiale), tramite cui divulga le sue esperienze fotografiche, approfondimenti culturali sulla fotografia e la sua personale e continua ricerca nell’ambito.

Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali tra i quali:  svariate menzioni d’onore all’ IPA (International Photography Awards) al Px3 (Prix de la Photographie de Paris), e al FIIPA – Fiof International Photography Awards. Un Gold al PX3  di Parigi nel 2017 seguito da un secondo Posto All’IPA a New York e ancora 2 Silver all’appena concluso Tokyo Foto Awards 2019.

Dal 2015  viene annoverato nella rosa dei Selected Street Photographer del World Street Photography e tra i 100 autori internazionali pubblicati nelle edizioni 2015 e 2016.

Sempre nel 2016 i suoi scatti di Catania per Fujifilm (x-pro2), selezionati da Benedetta Donato, nota curatrice italiana, vengono pubblicati nel libro “Italian Street Photography, una visione italiana della fotografia di strada”. Nello stesso anno, rientra tra gli autori selezionati da Urban (dotArt) per il secondo volume: “URBAN unveils the City and its secrets”.

Seguiranno altre pubblicazioni in zine, riviste e libri internazionali come: Fotografare (con una doppia pagina dedicata), “Urban Unveils the city and its secrets vol.3, vari numeri della zine Cities (edito da ISP in collaborazione con Fujifilm Italia – di cui sarà anche mentore) e in cui viene dedicata la copertina nel volume 2, Urban & Human Empathy (DotArt), IPA e PX3 Photography Awards Book 2017, The Italians 2018 (ISP), Short Street Stories” (Urban 2019) tributo internazionale alla street photography satirica di Martin Parr e Nick Turpin.

Sempre nel 2019 un suo scatto finisce insieme a quelli di vari autori internazionali nel Bollettino annuale del gruppo Generali (Assicurazioni) distribuito in Italia e all’Estero.

Le pubblicazioni editoriali nel corso degli anni sono state affiancate da numerose esposizioni nazionali ed internazionali: Trieste, Roma, Firenze, Modica, Milano, Lódz,  Orvieto, Amburgo (presso la GUDBERG NERGER GALLERY)e ancora in Proiezioni e installazioni a Miami, Amburgo, Parigi e New York.

Fondatore del progetto “Italian Street Photography”  e della Chicago Street Photography Experience  è attualmente attivo in svariati workshop, collaborazioni e nella sua continua e personale ricerca fotografica.

GIUSEPPE PONS

Nasce nel 1971 a Milano, città dove attualmente vive, dividendosi tra l’attività di responsabile commerciale e quella di fotografo. Oltre ad essere collaboratore di ISP e membro attivo della comunità di WSP (World Street Photography), fa parte della WPJA – Wedding Photojournalist Association e realizza reportage matrimoniali.

Nel 2015 ottiene l’importante menzione d’onore per la categoria Still Life nell’ambito del concorso International Exposure Award con la serie sulla Grande Distribuzione Organizzata esposta presso il Musée du Louvre di Parigi. Nello stesso anno è stato finalista per il contest Travel Photographer of the Year.

Nel 2016 è stato annoverato tra i 115 street photographers internazionali più influenti dell’anno da parte dei lettori della nota rivista online streethunters.net

Nel 2017 e nel 2018 ha ottenuto presso il PX3 de la Photographie di Parigi rispettivamente una “Menzione d’onore” e una “Silver Medal” per i suoi lavori sui Backstage durante le Settimane della Moda milanese.

Nel 2018 una sua foto di “Fashion in Street” viene pubblicata sul Vol. 5 del libro della organizzazione World Street Photography e nello stesso anno viene allestita la  mostra “Fashion in Street” presso AT57 di Cologno Monzese curata da Sara Emma Cervo.

Nel 2019 ha realizzato una mostra personale dal titolo “Americano” presso la Leica Gallery di Porto (esposizione dal 7 Sett. al 15 Nov.).

ANTONELLA CUNSOLO

Di origini siciliane, classe ’74. Dopo la Laurea in Psicologia e durante la formazione in Psicoterapia, approfondisce gli studi sulla Fotografia seguendo con un primo corso regionale di 600 ore, con relativo stage presso uno studio fotografico, conseguendo la qualifica professionale di Fotografo.

Inizia con la passione per il Paesaggio, passando per la Street Photography e il Reportage, per arrivare al Ritratto di cui segue vari workshop con noti Master italiani ed internazionali tra cui Mustafà Sabbagh.

Prosegue poi gli studi sulla Fotografia di Moda e Post produzione alla prestigiosa Accademia di Fotografia Kaverdash di Milano, dove affina ulteriormente le Tecniche di Illuminazione, di Ripresa e Editing.

Dal 2013 è Presidente dell’Associazione Art’è Fotografia di Catania e si occupa di formazione ed eventi in ambito fotografico. Coniuga in tal modo, dopo più di 10 anni di docenza nella formazione professionale, la passione per l’insegnamento con quella della fotografia.

Ha collaborato con vari Brand nell’ambito della Moda e ricevuto riconoscimenti in diversi concorsi fotografici e pubblicazioni su riviste on line e cartacee.

Oltre le mostre personali, ha partecipato anche a diverse collettive fotografiche e svolto il ruolo di giudice in diversi concorsi.
E’ intervenuta in varie conferenze, eventi e meeting in tutta Italia relativi l’ambito fotografico (tra i più importanti nel 2013 quello al Festival della Fotografia Sociale di Perugia sul tema “Dalla percezione visiva alla percezione di sé: Fotograf(f)iare per raccontare e raccontarsi”).

Nel Novembre 2016 viene pubblicato il suo primo libro sul percorso psicologico e fotografico di 5 donne con neoplasia al seno, dal titolo “Io non muoio”, Editore Bonanno.

Nel Dicembre 2019 arriva il secondo Libro “Noi Siamo Bellezza” (Edizioni Bam), nato dall’omonimo progetto realizzato in collaborazione con l’Associazione Famiglie persone Down.

Ad oggi svolge la professione di Psicologo e Psicoterapeuta con indirizzo Sistemico – Relazionale e continua ad utilizzare la fotografia con finalità terapeutiche in percorsi individuali e di gruppo.

Specializzata nella Fotografia di Ritratto e di Moda, tiene anche corsi di Fotografia in aula e personalizzati per età e livello.

RICCARDO COLELLI

Nasce a Milano nel 1971, ma cresce a Ostia Lido (Rm), gira l’Italia per diversi anni prima di trasferirsi per affari di cuore a Catania nel 2014, città che mi vedrà diventare padre per ben tre volte.

Attratto dalle arti visive e dal cinema in particolare, si avvicino alla fotografia da autodidatta nel 2011. I primi tempi lo hanno visto attratto da ogni genere di fotografia, ma presto ha capito che ciò che lo interessava era l’uomo e la sua storia.

Nel 2014 ha cominciato a sviluppare il progetto di ricerca “Cenerentola non abita più qui” rivisitando il mito in chiave umana, svelandone vizi e debolezze in continua metamorfosi. Parallelamente si è dedicato allo sviluppo di reportage che hanno sempre come epicentro l’uomo, il suo habitat, il territorio, la fede, il lavoro, con maggiore attenzione a quei lavori che stanno scomparendo e dove gli anziani sono gli ultimi custodi di una realtà che si sta dissolvendo.

Dal 2016 fa parte dell’Associazione Culturale “Photo Graphia”.

Ha partecipato a diverse Mostre sia collettive che personali e ricevuti svariati riconoscimenti in vari contest.

Le sue fotografie sono state anche pubblicate su diverse riviste on line e cartacee tra cui:  Bookzine Spectrum, Fpmag, PDN Photo District News, Fotocult, Rangefinder LifeStyle, Il Fotografo, Photo Professional Canon, ClickMagazine, La Nazione, Gazzetta.it, The Artbo, Cataniatoday e Newsicilia, Catalogo Fiaf “La famiglia in Italia”; Catalogo 2015 PX3; Catalogo Sipa 2016.

DOMENICO SANTONOCITO

Nasce a Catania il 25 /6/1965.  Nel 1990 ha conseguito la Laurea in Fisica indirizzo applicativo con voti 110/110 e lode. Nel 1997 ha conseguito il titolo di Dottorato di Ricerca in Fisica. Dopo un periodo di formazione in Francia, presso l’Istituto di Fisica Nucleare di Orsay (Parigi), rientra a Catania e lavora in qualità di borsista presso i Laboratori Nazionali del Sud dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) a Catania. Nel 2004 diventa ricercatore dell’INFN. Attualmente è primo ricercatore INFN e svolge la sua attività presso i Laboratori Nazionali del Sud.

Fotografa da quando era ragazzo e ha sviluppato un particolare interesse per la fotografia naturalistica e per quella musicale essendo appassionato di jazz. Ha frequentato, in qualità di socio, l’Associazione Fotografica Catania e, in seguito, il Gruppo Fotografico Le Gru di Valverde, di cui è stato per diversi anni membro del Consiglio Direttivo.

E’ stato Direttore Artistico dell’Etna Photo Meeting, un festival di fotografia organizzato con cadenza annuale dal Gruppo Fotografico Le Gru.  E’ stato iscritto alla FIAF (Federazione italiana Associazioni Fotografiche) dal 1992 al 2018. Attualmente è membro del Direttivo del gruppo di ricerca fotografica [see]thing.

E’ stato collaboratore del Dipartimento Didattica della FIAF ed è specializzato nella post-produzione digitale e nella stampa in camera oscura.

Ha svolto attività di docenza in decine di corsi fotografici di base curando in particolar modo gli aspetti relativi al trattamento dei file digitali e alla post-produzione con Camera Raw e Photoshop.

Ha inoltre tenuto alcuni corsi sulla fotografia all’infrarosso e sulla stampa in camera oscura.

E’ stato invitato a partecipare, in qualità di giurato, a vari concorsi fotografici, e ad alcuni festival fotografici organizzati in Sicilia come lettore di portfolio.

Nel 2017 ha curato, assieme ad Enzo Leanza, la realizzazione del libro “Catania area metropolitana. Esplorazione dello spazio”, pubblicato in occasione del ventennale del Fotoclub Le Gru.

Mostre Personali

Puffins & Co. presso l’Associazione Fotografica Catania  – 13/1/94

Puffins & Co. presso il Cinefoto club Galatea Acireale – 19/3/94

Infrared presso il Gruppo Fotografico Le Gru – Valverde – 16/3/2001

Infrared presso l’Agenzia Scuto Viaggi e Turismo  – Acireale –  4/5/2002

Accordi e Disaccordi con E.G. Leanza presso il Gruppo Fotografico LE Gru – Valverde –

24/10/2008

Jazz presso il Gruppo Fotografico Le Gru – Valverde –  20/11/2015.

GINO FABIO

Nasce nel 1967 a Longi (ME), piccolo paese di montagna nel cuore del Parco dei Nebrodi, dove tutt’ora risiede. Si affaccia al mondo della fotografia da autodidatta nel 1988 durante la sua esperienza universitaria nella città di Palermo. Inizialmente, si occupa di fotografia naturalistica e, attraverso la sua partecipazione alla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli di cui ne è Delegato per i Nebrodi), diventa un esperto fotografo di rapaci. Nel 1996, su commissione del Parco dei Nebrodi, è coautore nella realizzazione dell’audiovisivo “Nel Regno dell’Aquila”. Con il Parco dei Nebrodi comincia un lungo e intenso periodo di collaborazioni che si concludono con la sua immissione nei ruoli dell’ente.

Per il Parco cura quasi tutte le pubblicazioni prodotte e al contempo si occupa di educazione ambientale e ricerca scientifica. Il suo interesse fotografico, tuttavia, non si ferma alla fotografia naturalistica; diverse sono le sue incursioni nel settore del reportage (specie se attinente al tema etnoantropologico), del paesaggio rurale e di quello urbano.

Principali pubblicazioni

Volume Fotografico sulle riserve naturali della province di Enna – “Dove Nasce la Primavera” – (Collana “I Colori della Natura” – Anno 2000 Città Aperta Edizioni Troina (EN)).

Volume Fotografico sul Parco dei Nebrodi – “Le Parole dei Nebrodi”– (Collana “I Colori della Natura” – Anno 2001 Città Aperta Edizioni Troina (EN)).

Volume fotografico sugli ultimi Carbonai di Sicilia – “Con il Fumo negli Occhi” – Anno 2004 Aliseo Edizioni.

Volume fotografico sulle trasformazioni del territorio di Enna ad opera dell’uomo – “METAMORFOSI” – Anno 2009 GAL Rocca di Cerere Edizioni.

Per Città Aperta Edizioni è autore delle foto apparse su alcuni volumi della Collana “Fiaba e Natura” di Giorgio Celli e Ruggero Leonardi.

In particolare, le immagini fanno riferimento alle pubblicazioni: “Silvo dei Boschi”; “Reginella e il Mistero del Bosco scomparso”; “Jebel il Folletto Risolviguai”.

E’, inoltre, autore di numerosi articoli su riviste di turismo e natura; i suoi lavori sono apparsi su Kalos(Ed. Ariete), Qui Touring (Touring Editore), Piemonte Parchi, Ambiente Duemila, Sicilia Events, Sikania (Krea Ed.).

Nel 2004 ha realizzato per con conto dell’Agenzia Regionale Protezione Ambiente (A.R.P.A.) – Sicilia, un reportage fotografico sulle emergenze ambientali dell’Isola.

Tra i numerosi calendari  fotografici realizzati si ricordano:

“Paesaggio Umano” 2008 Parco dei Nebrodi; “L’uomo e il mare nella rete” 2008 Assessorato Cooperazione e Pesca della Regione Siciliana; “Natura Solidale”  2009 con Claudia Koll Parco dei Nebrodi;

“Oltre la Natura i Segni della Storia” 2010 Parco dei Nebrodi.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA DEL CONCORSO:

VALENTINA BRANCAFORTE, Responsabile eventi culturali Art’è Fotografia.

GABRIELE STRAZZERI, Segretario Art’è Fotografia

Chiama
Mappa